05-10-2011 - Progetto Mattia Rigon - 349.8621872, 349.8150570

Vai ai contenuti

Menu principale:

05-10-2011

Pubblicazioni
www.GAZZETTINO.it

ALTA PADOVANA
Gara di solidarietà
Quattro chef per Mattia

---------------------------------------
Mercoledì 5 Ottobre 2011,

(L.Lev.) La solidarietà si siede a tavola. Quattro rinnomati chef hanno deciso di accendere i loro fornelli a sostegno della battaglia di Anna e Stefano Rigon, i genitori di Mattia, bimbo affetto da una malattia metabolica. E così stanno organizzando una serata all'insegna della cucina tradizionale coniugando sapori e solidarietà. Hanno letto sul Gazzettino la storia di «questa mamma e questo papà, che non conoscevamo - racconta Massimo Meneghello, titolare di "EraOra Restaurant" di Campo San Martino - e non ci abbiamo pensato un attimo a fare qualcosa per aiutare questo genitori».
    Ed è nata l'idea di "Quattro Chef & una cucina" in programma per martedì 18 ottobre nel tendone allestito sul piazzale di Villa Rina a Cittadella. I cuochi di "EraOra", "L'Hostaria di via Roma" di S.Martino di Lupari, "Taverna degli Artisti" di Cittadella e "Antica Osteria Pedrocchi" di Romano d'Ezzelino offriranno un menù a base di prodotti tipici locali. «Siamo stati colpiti da questa storia e vogliamo dare il nostro contributo. La cena sarà a pagamento per tutti, compresi i rappresentanti delle istituzioni, che speriamo diano il buon esempio e partecipino».
    Il costo della cena, dall'antipasto al dolce, è di 35 euro e parte del ricavato sarà devoluto ai genitori di Mattia. Anna e Stefano devono curare il bambino in Ora Mattia ha quattro anni e frequenta la scuola materna. «Dopo anni passati da un ospedale all'altro, siamo arrivati al professor Vitali Vassiliev, che lavora in una clinica a pochi chilometri da Tel Aviv. Grazie alla somministrazione della dopamina, Mattia non ha più crisi epilettiche e riesce a deglutire senza problemi».
    Ma la terapia con la dopamina ed il viaggio sono costosi: 20 mila euro e bisogna raccoglierli entro la metà di novembre, quando Mattia dovrà sottoporsi al secondo ciclo di terapie.
Per info sulla cena: 348.413.5296, 349.283.2535, 335.530.8158, 335.7816348.


 
Torna ai contenuti | Torna al menu